Comunicazione Unica

Disposizioni operative per la presentazione della Comunicazione Unica al Registro delle Imprese

Per semplificare la fase di avvio dell’impresa e ridurre i costi, l’art. 9 del D. L. n. 7/2007 prevede che un'unica procedura amministrativa possa soddisfare contemporaneamente gli obblighi di pubblicità legale e gli adempimenti di natura fiscale, assistenziale e previdenziale. Questa procedura, denominata Comunicazione Unica per la Nascita dell'Impresa (o anche, per brevità, "ComUnica"), prevede esclusivamente l'utilizzo della modalità telematica per l’invio di pratiche alla Camera di Commercio ed agli altri enti coinvolti.

La pratica di ComUnica è presentata all'Ufficio del Registro Imprese, il cui sistema informatico si incarica dello "smistamento" alle altre amministrazioni coinvolte: Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL e Albo delle Imprese Artigiane.

Per le richieste rivolte ai questi Enti occorre utilizzare la modulistica prevista per i vari adempimenti e consultare le indicazioni reperibili sui siti web di ciascuna amministrazione interessata.

La Comunicazione Unica è obbligatoria dal 1° aprile 2010.

La ricevuta della ComUnica costituisce titolo per l'immediato avvio dell’attività d’impresa (ove sussistano anche gli altri presupposti previsti dalla legge). Dunque, nel caso di iscrizione di impresa individuale la data di costituzione e di inizio attività non potrà essere antecedente rispetto alla data di presentazione della ComUnica.

Inoltre, le imprese individuali posso iscriversi al R.I. "senza immediato inizio attività" quindi "inattive".


Per l'invio telematico della pratica ComUnica è necessario:
  • essere in possesso di un dispositivo di firma digitale in corso di validità. Per ulteriori informazioni sul servizio fornito dalla Camera di Commercio della Romagna, è possibile collegarsi all’apposita area presente nel sito camerale.
  • disporre di una casella di posta elettronica certificata (PEC) valida ed attiva. Per ulteriori informazioni sulla PEC e su come ottenerla è possibile consultare l’apposita pagina pubblicata nel sito camerale.
  • aderire ad un servizio di invio pratiche. Il sistema camerale mette a disposizione il servizio "Telemaco" raggiungibile dal sito web: registroimprese.infocamere.it. Previa registrazione (mediante SPID, CNS o CIE), è possibile costituire un fondo prepagato online (da alimentare con carta di credito o altri sistemi bancari) per il versamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo (se dovuti) per l’erogazione dei servizi camerali:
    • accesso alle banche dati del Registro delle Imprese e di altri registri camerali (Registro Protesti, Registri Europei, ...) con costi inferiori a quelli previsti per l’erogazione dei documenti allo sportello
    • spedizione delle pratiche telematiche al Registro Imprese (ed agli altri enti destinatari della ComUnica) per le imprese individuali, le società e gli altri soggetti giuridici iscritti.
  • utilizzare uno strumento per la predisposizione e la compilazione della pratica telematica. Gli applicativi messi a disposizione del sistema camerale sono:
    • DIRE: il nuovo applicativo web gratuito per la compilazione delle pratiche da inviare al Registro delle imprese. Si tratta un software unico per tutte le tipologie di utenza e di pratiche, che consente la compilazione guidata ad adempimenti oppure a modelli e che sostituirà gradualmente tutti gli altri strumenti di compilazione (forniti da Infocamere) attualmente in uso.
    • ComUnica StarWeb (Sportello Telematico Artigiani e Registro Imprese): Starweb è un'applicazione gratuita di tipo web accessibile con user-id e password di Telemaco, per la creazione guidata di alcune pratiche di denuncia di iscrizione, modifica o cancellazione all'Albo delle Imprese Artigiane e al Registro Imprese che non è ancora possibile predisporre tramite il nuovo applicativo DIRE.
    • Pratica semplice: attraverso questo applicativo web, il titolare di impresa individuale o l'amministratore di società può inviare alcuni semplici adempimenti in autonomia e senza necessità di intermediari. Attualmente è possibile predisporre: iscrizione, cancellazione e comunicazione dell'indirizzo PEC di una impresa individuale ed iscrizione dell'indirizzo PEC di una società.
La pratica ComUnica comprensiva di tutte le richieste da inviare agli enti coinvolti deve essere sottoscritta digitalmente dal soggetto legittimato all’invio. Per ulteriori informazioni utili per la corretta sottoscrizione delle pratiche telematiche da inviare al Registro Imprese è possibile consultare l’apposita area del sito camerale.
Durante la fase istruttoria di una pratica ComUnica, l'Ufficio del Registro delle Imprese può sospendere la pratica attraverso il sistema di gestione delle pratiche telematiche e richiederne la regolarizzazione (entro un congruo termine) mediante inserimento di ulteriori allegati oppure mediante 'reinvio' completo.
 
Nel caso sia necessario effettuare un 'reinvio' completo (in quanto sono stati rilevati errori sulla modulistica del Registro Imprese), è necessario predisporre nuovamente l'intera pratica ComUnica, compilando la modulistica del Registro delle Imprese ed eventualmente la modulistica INPS.
 
In caso di 'reinvio' non è possibile compilare nuovamente la modulistica per l'Agenzia delle Entrate o per l'INAIL in quanto l'eventuale modulistica già presente nella pratica originaria è stata trasmessa ai predetti Enti al momento della protocollazione della domanda.
 
Per eventuali errori di compilazione dei modelli non di competenza del Registro Imprese occorre rivolgersi direttamente all'Ente interessato.
 
Per quesiti relativi a pratiche sospese, è necessario utilizzare esclusivamente la funzione 'diario messaggi', attivata a seguito della sospensione del procedimento e all'apertura della funzione di gestione delle correzioni presente all'interno di ciascuna pratica inviata e sospesa dagli operatori camerali. 

Al termine di qualunque operazione effettuata nell'ambiente di gestione delle correzioni, è necessario 'Chiudere la correzione' (anche se è stato solamente inserito un messaggio), affinché l'operazione sia visibile con tempestività dall'operatore camerale che ha in carico il procedimento.


I contenuti di questa pagina sono aggiornati al 02/10/2023


LINK UTILI


DOWNLOAD


Servizi online
Prenota il tuo appuntamento
A chi rivolgersi