Rilascio carta conducente



Documentazione


La Carta del conducente viene rilasciata se chi la richiede è residente in Italia, in particolare nelle province di Forlì-Cesena e Rimini, per quanto riguarda la competenza territoriale. Per i cittadini stranieri, la residenza viene considerata valida se si è dimorati per almeno 185 giorni all'anno, sia per motivi professionali che personali, nel territorio italiano. 

La richiesta può essere fatta direttamente dal titolare o da un'altra persona a cui il titolare abbia dato l'incarico, utilizzando l'apposito modulo di delega per la presentazione della carta (disponibile nei Download alla fine di questa sezione).

Deve essere corredata dei seguenti documenti:

  • Patente di guida in corso di validità e di categoria appropriata (di norma superiore alla B, se non altrimenti previsto dalla normativa vigente) alla conduzione di veicoli adibiti al trasporto su strada di viaggiatori o di merci, secondo quanto previsto all’art. 2 del Regolamento CE 561/06;
  • Carta d'identità, passaporto o altro documento d'identità in corso di validità del conducente;
  • Tessera sanitaria;
  • Foto tessera su carta fotografica delle dimensioni minime di 35x45 mm (obbligatoria anche in caso di richiesta di rinnovo/sostituzione/modifica dati della carta tachigrafica).

I cittadini extracomunitari, in aggiunta alla documentazione di cui sopra, devono allegare:

  • Permesso/carta di soggiorno in corso di validità;
  • Eventuale copia del Passaporto, per agevolare i controlli con la Questura sulla validità dei permessi di soggiorno;
  • Attestato del conducente per lo svolgimento di trasporti internazionali ovvero nazionali firmato dal datore di lavoro (modello scaricabile in questa pagina nella sezione Guide e Moduli);
  • documentazione relativa alla posizione lavorativa (modello scaricabile in questa pagina nella sezione Guide e Moduli), contratto di lavoro e ultima busta paga;
  • in assenza di posizione lavorativa, occorre l'iscrizione presso un Centro per l'Impiego con lo status di disoccupato "in attesa di occupazione".

Si precisa che, se la domanda viene presentata presso gli sportelli camerali direttamente dal titolare, non sarà necessario esibire fotocopie dei documenti di riconoscimento bensì occorrerà essere in possesso dei soli originali. 

“Alla scadenza del periodo di validità il possessore della Carta è tenuto alla sua restituzione sia nel caso di Rinnovo sia in tutti i casi in cui il possessore non necessiti più della carta per l’esercizio della sua attività ovvero abbia perso i requisiti necessari al rilascio della carta stessa” (Decreto 23 giugno 2005 - art. 3 co.5).

La Carta del Conducente ha la durata di 5 anni dalla sua emissione.

 




Scadenze Rinnovi e Restituzioni


La richiesta di rinnovo di una carta del conducente deve essere presentata esclusivamente alla Camera di Commercio presso cui il richiedente ha la sua residenza entro il termine di 15 giorni lavorativi antecedenti la data di scadenza (Decreto 23 giugno 2005 - art. 8 co.1).

Si ricorda che il sistema informatico di registrazione è in grado di gestire solo le domande di rinnovo presentate nei 30 giorni precedenti la scadenza, pertanto si consiglia di non presentare la domanda prima di questi termini.

Le Carte tachigrafiche sono rinnovabili alla scadenza fermo restando il permanere delle condizioni necessarie per il rilascio e sono utilizzabili solamente a partire dalla data di scadenza della carta precedente.
Il titolare, prima della restituzione della carta deve provvedere allo scarico dei dati in essa contenuti al fine di poter garantire la messa a disposizione degli stessi in caso di richiesta da parte delle competenti Autorità di Controllo.

Le modalità di richiesta di rinnovo carta tachigrafica del conducente sono identiche a quelle previste per la prima emissione del dispositivo (vedasi Sezione "Documentazione") in quanto è necessaria la produzione di un nuovo esemplare della stessa.

Relativamente alla carta conducente la modulistica ministeriale prevede che alla scadenza del periodo di validità della Carta, il titolare è tenuto alla sua restituzione trascorsi 30 giorni dalla data di scadenza ed avendo assicurato il trasferimento dei dati in essa contenuti. A tal proposito sarà necessario compilare l'apposito Modello di restituzione corredato da un documento di riconoscimento in corso di validità.

La Camera di Commercio provvede successivamente alla distruzione delle carte restituite.




Sostituzione carta tachigrafica


Tutte le carte tachigrafiche vanno sempre sostituite nei seguenti casi:

  • per scadenza (vedasi la Sezione "Scadenze Rinnovi e Restituzioni");
  • per modifica dati;
  • per malfunzionamento-danneggiamento-smarrimento-furto.

E' necessario presentare Modello di domanda per l'emissione di una nuova carta insieme alla stessa documentazione richiesta per il primo rilascio.

La richiesta di modifica della carta in corso di validità riguarda la variazione dei dati amministrativi registrati all’atto della emissione della carta stessa” (Decreto 23 giugno 2005 - art. 9 co.2).
Il titolare/legale rappresentante (se trattasi di azienda) di una carta tachigrafica può richiedere l’emissione di un nuovo dispositivo, in sostituzione di quello in suo possesso ed ancora in corso di validità, in caso di modificazione di uno dei dati amministrativi stampati sulla facciata della carta e registrati nella memoria della stessa.
In tutti i casi di nuovo rilascio della patente, con conseguente cambio del numero identificativo della stessa, il titolare della carta dovrà inoltrare richiesta di modifica della carta stessa (Decreto 23 giugno 2005 - art. 10 co.1).
Con Nota congiunta Prot. n. 0170948 del 18.10.2013 i Ministeri dello Sviluppo Economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell'Interno, chiariscono, in ordine all'applicazione dell'art. 10 Decreto Interministeriale 23 giugno 2005, che in caso di emissione di nuova patente per l'abbinamento con la CQC (carta qualificazione conducente) il titolare di carta tachigrafica del conducente è esentato dal rinnovo della stessa purchè nel nuovo documento di guida sia indicato il cosiddetto “codice armonico 95” che garantisce la presenza sul documento del precedente numero di patente preservandone così tracciabilità e collegamento con la carta tachigrafica nel rispetto dei principi della normativa europea.

In caso di cattivo funzionamento o di danneggiamento della carta tachigrafica il possessore entro sette giorni dall’accertamento dell’evento deve chiederne la sostituzione presso la Camera di Commercio in cui il richiedente ha la sede e la residenza normale. La carta dovrà essere restituita alla Camera di Commercio emittente in occasione della consegna di quella nuova.

La carta di cui si denuncia il malfunzionamento sarà sottoposta ad una verifica tecnica e funzionale al cui esito seguirà rilascio gratuito della nuova se non sono ancora decorsi 6 mesi dalla data di rilascio 
negli altri casi la sostituzione della carta comporta il pagamento di un diritto di segreteria ridotto. Si precisa che se la carta tachigrafica ritenuta malfunzionante dovesse risultare perfettamente funzionante dopo il test di verifica si procederà al rilascio di un nuovo dispositivo cui sarà applicato l'intero importo dei diritti di segreteria.

Il furto o lo smarrimento della Carta deve essere denunciato al più presto alle autorità di Polizia dello Stato in cui si è verificato l’evento. 
La denuncia di smarrimento o di furto, da allegare all'istanza di richiesta della nuova carta, deve essere formulata per iscritto, firmata dal titolare ed indicare gli estremi della Carta non più posseduta.

Solo nel caso in cui non si richieda la sostituzione della Carta smarrita o rubata il titolare della stessa (modulo da creare...), allegando fotocopia di un documento di riconoscimento e la denuncia di smarrimento/furto può richiedere il solo blocco del dispositivo alla Camera di Commercio emittente.

In tutti i casi di malfunzionamento, smarrimento o furto della Carta il Conducente può continuare a guidare senza la Carta per un massimo di 15 giorni.

La Carta sostitutiva riporterà la stessa data di scadenza della Carta sostituita.



DOWNLOAD