Incubatore certificato

L’art. 25, comma 5, del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla Legge 221 del 17 dicembre 2012, offre una definizione degli incubatori certificati di start-up innovative:
"…l’incubatore di start-up innovative certificato, di seguito <> è una società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, di diritto italiano ovvero una Societas Europaea, residente in Italia ai sensi dell'articolo 73 del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, che offre servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo di start-up innovative…".

Nel sito startup.registroimprese.it è disponibile la guida ufficiale relativa all'incubatore certificato di start-up innovative.
Il D.L. 14 dicembre 2018 n. 135, convertito con modificazioni dalla Legge 11 febbraio 2019, n. 12, (c.d. Decreto Semplificazioni) ha introdotto novità di rilievo alla disciplina pubblicitaria delle imprese innovative e degli incubatori certificati.

Tuttavia, in relazione agli incubatori certificati le modalità di effettuazione della conferma annuale dei requisiti rimangono quelle ordinarie, da effettuarsi trasmettendo con Comunicazione Unica il modello di autocertificazione (e l'allegata tabella per dare conto del track record aziendale di sostegno alla nascita e allo sviluppo di imprese innovative) attualmente disponibile sul portale startup.registroimprese.it.

Di fatto, quindi, l'unica novità per questa categoria è costituita per il momento dal venir meno dei due aggiornamenti semestrali di cui al comma 14 del D.L. 179/2012.



LINK UTILI


Servizi online
Prenota il tuo appuntamento
A chi rivolgersi