Camera di commercio della Romagna: Antonio Nannini lascia la Segreteria Generale

Condividi

modal-hover-opacity

Antonio Nannini, Segretario Generale della Camera di commercio della Romagna, lascia l’incarico dopo 14 anni di direzione e con oltre 40 anni di servizio. Nella sua lunga carriera ha affrontato grandi cambiamenti: nel mondo economico, che ha visto la lunga crisi iniziata nel 2008 e l’attuale pandemia, con le gravi conseguenze in atto, e all’interno, tra cui l’ultima riforma del sistema camerale che ha portato all’accorpamento tra le due ex Camere di Forlì-Cesena e di Rimini e la nascita dell’attuale Camera della Romagna.

Il 30 novembre sarà l’ultimo giorno di lavoro per il Dott. Antonio Nannini, che dopo 14 anni lascia l’incarico di Segretario Generale della Camera di commercio.

Una lunga carriera, iniziata negli anni ottanta alla Camera di commercio di Ravenna, dopo la laurea in giurisprudenza. In breve tempo è diventato Direttore dell’Azienda Speciale, della stessa Camera, S.I.D.I. Eurosportello.

Ha ricoperto sempre ruoli dirigenziali; nel 2000 è stato nominato Vice Segretario Generale della Camera di commercio di Rimini e l’anno successivo di quella di Forlì-Cesena, dove nel 2006 ha assunto l’incarico di Segretario Generale. Nel 2016 ha guidato l’accorpamento delle due Camere di commercio come Commissario ad acta, per poi assumere il ruolo di Segretario Generale della neo costituita Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, dove ha anche l’incarico di Conservatore del Registro delle Imprese e di Direttore dell’Azienda Speciale CISE - Centro per l’Innovazione e lo Sviluppo Economico.

Molti altri sono stati i suoi incarichi, prevalentemente in ambito camerale, con una significativa esperienza anche nel campo dell’internazionalizzazione delle imprese e dei mercati esteri. È stato Segretario Generale della Camera di Commercio Italo-bosniaca e dell’A.C.C.O.A., l’Associazione delle Camere di Commercio per l’Europa Centrale che ha come finalità l’assistenza alle imprese italiane intenzionate ad operare in quel paese. Inoltre, è stato componente della Commissione Nazionale Ambiente dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio e del Centro Estero delle Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna.

Non sono mancati neppure incarichi in ambito territoriale, fra tutti, la vice presidenza dell’Agenzia Polo Ceramico di Faenza, componente del Consiglio di Amministrazione di STEPRA (Società per lo Sviluppo Territoriale della Provincia di Ravenna) e Sindaco Revisore del Centro Ricerche Marine di Cesenatico.

Nel corso degli anni di attività grandi e numerosi sono stati i cambiamenti nel territorio e nel sistema camerale, vere e proprie trasformazioni che lo hanno visto sempre protagonista con impegno e una brillante capacità di leggere e rispondere proattivamente ai mutamenti. Aperto al confronto e consapevole dell’importanza del lavoro di “squadra ha saputo dialogare con tutte le componenti del territorio e del sistema camerale. Anche con il personale camerale, ha dimostrato capacità manageriali e di leadership, stimolando l’autonomia e la crescita personale.

modal-hover-opacity

“L’arco temporale del mio impegno lavorativo è stato caratterizzato da mutamenti radicali e accelerati nel modo di lavorare – commenta Antonio Nannini – Quando, nel 1982, sono entrato alla Camera di commercio di Ravenna, si usavano le macchine da scrivere con i tasti meccanici e il loro caratteristico rumore, come ormai si vedono solo in vecchi film. Quando sono diventato Segretario Generale della Camera di commercio di Forlì-Cesena, nel 2006, ogni mattina sulla mia scrivania mi aspettava una cartella rigonfia di documenti da siglare o firmare, che poi venivano fisicamente distribuiti fra i vari uffici. Oggi la cartella non esiste più, firmo solo documenti digitali, l’attività lavorativa, nella Camera di commercio della Romagna è completamente informatizzata: in uscita abbiamo il 100% dei documenti digitali. Questi cambiamenti, per i “non nativi digitali”, sono stati una sfida importante e i risultati raggiunti sono la dimostrazione che anche nella Pubblica Amministrazione si può lavorare in maniera efficiente e moderna, la differenza la fanno le persone. Altra sfida impegnativa, ma vinta, è stato l’accorpamento volontario realizzato nel 2016 dalle Camere di commercio di Forlì-Cesena e Rimini: la classe dirigente delle due province ha dimostrato lungimiranza , superando i campanili e le divisioni territoriali. Ora lascio una Camera perfettamente funzionante e, cosa ancora più importante nelle contingenze attuali, che ha realizzato importanti economie nei costi fissi, per destinare più risorse allo sviluppo dell’economia locale, una squadra formata da persone che hanno un forte senso di appartenenza, ottima professionalità, pro attività volta alla soluzione dei problemi, nonché determinazione. In questa occasione, desidero ringraziare i Presidenti con cui ho collaborato come Segretario Generale, Sergio Mazzi, Tiziano Alessandrini, Fabrizio Moretti e, ultimo ma non per ultimo, Alberto Zambianchi e anche tutti gli Amministratori che si sono succeduti nei Consigli e nelle Giunte, fino agli attuali Organi della Camera di commercio della Romagna. Ho sempre percepito la loro fiducia e, da parte mia, ho sempre messo impegno, dedizione, trasparenza, progettualità, insieme alla mia formidabile squadra, per far sì che il loro impegno e il lavoro mio e della struttura producessero risultati concreti, fossero di reale ausilio per le imprese del territorio, mettessero a loro disposizione le migliori informazioni e i più efficaci strumenti per svilupparsi e competere al meglio. A chi prenderà il mio posto auguro buon lavoro e dico che è fortunato a lavorare in questa struttura e nei nostri territori. Per quanto mi riguarda, la soddisfazione più grande è stata indubbiamente ricevere innumerevoli commenti di imprenditori che ringraziano per i servizi ricevuti e le iniziative realizzate: l’obiettivo è stato raggiunto”.

 

[Comunicato Stampa n. 74 del 26 novembre 2020]


Ufficio Comunicazione

Responsabile: Eleonora Zaccheroni

comunicazione@romagna.camcom.it

Forlì - corso della Repubblica 5 
tel. +39 0543 713453 / 713415 / 713487
orario di sportello:
dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30

Immagine di customer satisfaction
Valuta i nostri servizi

L'indagine è rivolta a coloro che hanno utilizzato i servizi della Camera di commercio
Vai al questionario on line

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al 26/11/2020