Webinar Digitale e circolare: gli aggettivi del futuro declinati nel presente

Condividi

modal-hover-opacity

dalle 11.00 alle 12.30

Per iscrizioni: https://forms.gle/cU1tWTi98GA1KA45A

Gli iscritti, il giorno prima del webinar, riceveranno l'indirizzo per il collegamento

L’Europa ha definito la propria sfida per il futuro: è il Green Deal.
Ma un’altra transizione interessa l’Europa: è la trasformazione digitale. Sviluppata per dare soluzioni a problemi complessi, ispirata al concetto dell’efficienza e basata sui dati, la digitalizzazione promette di essere un fattore abilitante dell’economia circolare. Con qualche ombra (il consumo di energia e materiali rari) che proprio l’economia circolare può aiutare a dissipare. 

Il passaggio all'economia circolare richiede la riprogettazione delle attuali catene del valore, concentrandosi non solo sull'aggiunta di valore nel passaggio successivo nella catena, ma su tutto il ciclo dalla estrazione delle materie prime, alla produzione, al fine vita.
Ciò richiede circuiti di feedback ben definiti lungo l'intera catena del valore per offrire le informazioni necessarie ad ogni operatore in ogni fase.
La tecnologia digitale diventa essenziale: per mappare, organizzare, controllare e garantire la coerenza lungo tutta la catena. Operativamente, si prevede che questo avrà un profondo impatto a tutti i livelli della catena, nella forma di nuove profonde interazioni e nuove interdipendenze tra gli ecosistemi della produzione, della distribuzione e del consumo. distribuzione e consumo.
(da Circular Economy, Your Digital Path / White Paper, Scientific Community, ATOS)

Ne parliamo con gli esperti...

Gianmarco Bressanelli
Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale dell’Università degli Studi di Brescia. Dopo una laurea magistrale in Ingegneria Gestionale, ha conseguito un Dottorato di Ricerca nel 2019 presso la medesima Università, discutendo la tesi dal titolo “Assessing the Sustainability Impacts of Circular Economy Supply Chains: a new Framework and Simulation tool for the washing machine industry”. Dal 2017 collabora alla didattica dei corsi di Supply Chain Management e di Sistemi Produttivi dell’Università degli Studi di Brescia. Focalizza la propria attività di ricerca sul tema dell’Economia Circolare e sulle sue implicazioni per le operations e il supply chain management, combinando ricerca empirica e lo studio di casi con metodologie di valutazione e simulazione. Contestualmente collabora con IQ Consulting (spin-off dell’Università degli Studi di Brescia) nella realizzazione di progetti di trasferimento e advisory.

Davide Settembre Blundo
Innovation Program Manager di Gruppo Ceramiche Gresmalt, azienda nella quale entrò nel 2013 come Innovation Manager. Dal 2012 al 2013 è stato Marketing Manager per il mercato italiano di Colorobbia Italia, azienda per la quale dal 2007 al 2012 ha occupato la posizione di Responsabile Relazioni Esterne e di Responsabile Commerciale della divisione mineraria (2000-2008). Attualmente è Project Manager di quattro progetti nazionali cofinanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico e del progetto cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFEFORTURE - Forceofthe Future, finalizzato allo sviluppo di un modello di produzione sostenibile per la produzione di piastrelle in ceramica.

Davide Garufi
Con una laurea in ingegneria edile e un dottorato in smart buildings, ha fondato Moscarda Consultancy che supporta startup e PMI innovative nelle strategie di business e sviluppo di  prodotti per il mercato dei Paesi Bassi e del Belgio. Appassionato di innovazione ed energia, è mentore nel programmadi accelerazione Techstarsper startup nella edilizia enelleenergie rinnovabili e consigliere specialista per le startup innovative ed energia presso la Camera di commercio italiana nei Paesi Bassi. Nel 2013 ha co-fondato la CommUnity by EIT InnoEnergy, un network di giovani professionisti, start-up, corporate e studenti che oggi conta 3500 membri in tutta Europa. Oggi ne è manager Benelux e responsabile dell'Energy Policy Program.

Il webinar è organizzato dal PID della Camera di Commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini in collaborazione con il Laboratorio Aperto Casa Bufalini. La realizzazione tecnica è di CISE – Centro per l’innovazione e lo sviluppo economico, in collaborazione con Romagna Tech e si inserisce nelle attività accreditate dalla Rete Alta Tecnologia.


PID Punto Impresa Digitale

Rimini – Via Sigismondo 28
Tel. +39 0541 363731 363749 363732

Orari di sportello (solo su appuntamento):
dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30
chiuso il lunedì

Forlì – Corso della Repubblica 5
Tel. +39 0543 713491

Orari di sportello (solo su appuntamento):
dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30
chiuso il venerdì

Immagine di customer satisfaction
Valuta i nostri servizi

L'indagine è rivolta a coloro che hanno utilizzato i servizi della Camera di commercio
Vai al questionario on line

I contenuti di questa pagina sono aggiornati al 07/05/2020